venerdì 26 ottobre 2007

We can work it out

Ho finito di lavorare da un’ora.
Ieri notte sono uscito dal dipartimento a mezzanotte e mezza.
Martedì alle nove.
Lunedì anche.
Domenica ho lavorato.
Sabato ho dormito.
La settimana scorsa ormai non mi ricordo più cosa ho fatto, ma non sono mai uscito prima delle otto di sera.
Il wek end precedente è stato di lavoro.
Tutta la settimana prima, anche.
Un collega dice che prima, quando lavorava in Accenture, lavorava meno.

Non ho più nemmeno il tempo di dedicarmi allo shopping compulsivo! Cioè: compro lo stesso le cose, ma così non ho il tempo di godermi l’acquisto.

Sto pensando di fare la domiciliazione bancaria riguardo a Pull & Bear, così almeno guadagno il tempo passato in fila alla cassa.

11 commenti:

Ale ha detto...

Che buffo...stamattina pensavo la stessa cosa. Non ho tempo per me stessa, per fare le cose che vorrei. Tutto il giorno chiusa dentro a un ufficio che mi va stretto, così lontana da ciò a cui vorrei essere veramente vicina. La sera crollo addormentata ovunque, il giorno vola via veloce. Per quanto riguarda la domiciliazione bancaria io scelgo Zara...Pull & Bear ultimamentemi ha deluso! :P
Ciao
Ale

kha ha detto...

siamo tutti in buona compagnia!!nelle ultime 2 settimane ho lavorato circa 10 ore al giorno, mi sono lasciata andare allo shopping estremo, lasciando 148 euro da CAMAIEU 3 domeniche fa...peccato che all'asilo si lavora in tuta e GREMBIULE (modello primi '900) e su 7 giorni, ho a malapena la forza di uscire una volta...di sicuro i vestiti mi dureranno in eterno di questo passo!!!ciau

A. ha detto...

io differisco da te solo in una cosa.
Niente shopping.
Mia madre viene trovarmi e mi ride in faccia e mi chiede se voglio surclassare il Mahatma...ma non è tanto una scelta la mia, quanto una necessità.
Devo scegliere se fare shopping o andare a fare la spesa per mangiare.
e ovviamente scelgo il cibo.
Ma tutto questo tempo speso a lavorare, a transitare tra un lavoro e l'altro, a scrivere roba di lavoro e cercare nuovi aggiornamenti che mi servono...qualcuno poi...me lo renderà?
ce lo renderà?
forse è meglio non chiederselo.
Che dire Luca... PERFER ET OBDURA!!!

Anonimo ha detto...

jaja veo que hablas español xD no me habia dado cuenta :)

bueno si quieres te dejo mi msn y hablamos

sandra117@hotmail.com

ciaoo

Noantri ha detto...

Coraggio fratello, sarà sempre così ;-)
[Ste]

[luca] ha detto...

@ ale: ma alla fine P&B è un marchio di Zara.. non cambiano molto le cose. Almeno da uomo..

@ kha: ma lavori in un asilo di suore?

@ a.: niente shopping? e invece..

@ sandra: te buscaré

@ [Ste]: grazie a te.. ma sono un tipo ottimista.. spero sempre nel cambiamento!

iri ha detto...

addirittura.. lavori più che ad accenture.. allora è dura..
pull and bear mi piace molto però non trovo mai niente che mi convinca del tutto..
e comunque scelgo h&m. fanno la taglia xs ed è l'unica che mi sta bene :(

[luca] ha detto...

però H&M da uomo fa taglie strane..

A. ha detto...

Gaiman non è shopping...è ossigeno per la mia povera mente provata dalla vita!!!:-P

E comunque...el cielo, aun tan negro, es nuestro cielo,... y tengo un ambicioso plan: consiste en sobrevivir...
http://it.youtube.com/watch?v=5sLGwZGk5zA

kha ha detto...

:0) no, niente suore....forse negli anni lo hanno suggerito le mamme, per poter mandare i papà a prendere i figli più tranquille------

[luca] ha detto...

@ a: ma la giacca sì!

@ kha: ehi,ma è un'immagine da b-movie anni '70! ;)