venerdì 5 settembre 2008

sento tornare vive parti delmio cervello che si stavano atrofizzando

5 commenti:

katja ha detto...

bene per me è lo stesso il mio unico neurone funziona ad intermittenza... ciao io sono katja visita il mio blog e criticamelo e commentalo ciao
http://romanzo-ice.blogspot.com/

A. ha detto...

guai a te se ti atrofizzi, bomboncito!!!
Hai promesso di raccontare, e raccontare, e raccontare.
E ti servirà tuuutto il tuo bel cervello per soddisfare così tanta curiosità :-)
besos

SimonTrader ha detto...

Inizio a vacillare. Devo essere scudo tranquillo contro le provocazioni dei personaggi esterni a me, alla mia vita.
Devo mentire per essere sincero.
Servire per rimanere ancora un po' a galla.
E poi lasciarmi andare nei miei veri propositi solo con me stesso.
Io sono il mio migliore amico.
Intorno agli altri, il mio vuoto.
SA

SimonTrader ha detto...

La vita quotidiana vuole sclerotizzare e invece io
le porgo il mio fianco più sfuggente.
I neuroni li si vorrebbe al proprio comando e io invece li addestro alle regole della creatività.
La rubrica che mi piace di più in assoluto di questo blog è: "Cosa diavolo significa in italiano".

Le persone parlano un'altra lingua,
un nuovo Pidgin.
E' attraverso di essa che rispondono ai comandi dei colonizzatori,
perché qualcuno sottosotto colonizza il cervello in cambio di uno stipendio.

In culo al capitalismo attuale!
SA

[luca] ha detto...

devo presto scrivere un altro post: dopo un lungo periodo senza voglia di scriverne e tempo per farlo, ora il primo vincolo è caduto. Il tempo resta l'unico problema.

@katja: in bocca al lupo per le tue velleità scrittorie

@a.: ;)

@ simone: mi ripeto, ogni volta che ti leggo. paradossalmente, ti sento molto più vicino adesso di quanto non fosse quando uscivamo con continuità insieme. dobbiamo farlo di nuovo.
in culo al capitalismo!