mercoledì 9 maggio 2007

Eresie

I vescovi di Città del Messico hanno scomunicato tutti i politici colpevoli della liberalizzazione dell'aborto nel Distrito Federal, lo Stato della capitale messicana. Papa Ratzinger, intervistato sul tema, ha detto che la Chiesa non fa politica, ma scomunica l'aborto.
Poi, in partenza per il Brasile, ha risposto a chi gli chiedeva come avrebbe raggiunto il Sudamerica
io prendo l'aereo ma non volo.

update: ora questo post è stato messo anche su LiberoBlog

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Gentile autore,

ti comunichiamo che il tuo post, visibile all'indirizzo http://liberoblog.libero.it/politica/bl6902.phtml, ritenuto particolarmente valido dalla nostra redazione, è stato segnalato all'interno di LiberoBlog, il nuovo aggregatore blog di Libero.it.

Pensiamo che questo ti possa dare maggiore visibilità sul web e presumibilmente maggiore traffico sul tuo blog, in quanto Libero.it è visitato quotidianamente da milioni di persone.

Nel caso tu fossi contrario a questa iniziativa, il cui fine è quello di segnalare ai nostri lettori i contenuti più validi rintracciati nella blogosfera, ti preghiamo di segnalarcelo via e-mail chiedendo la rimozione del tuo post dal servizio. Procederemo immediatamente.

Per saperne di più di LiberoBlog e sulla sua policy:

http://liberoblog.libero.it/disclaimer.php

Per suggerimenti e critiche, non esitare a contattarci a questo indirizzo
e-mail: blog.n2k@libero.it

Ringraziandoti per l'attenzione, ti porgiamo i nostri più cordiali saluti

LiberoBlog Staff

Tool ha detto...

madonna che commenrto.pubblicità così è meglio ignorarla... segnalato su libero blog! brrr

E' partita la crociata del brasile... (anche se già molti sono cattolici)

Tool

Ultime Notizie ha detto...

Mi ricordo che a scuola ci avevano insegnato che la Chiesa aveva rinunciato al potere temporale e invece sembra che il potere piaccia sempre di più perchè invece di professare il rispetto dei diritti umani e dei poveri si pensa alle banalità come aborto e dico.

luopiac ha detto...

Non capisco perchè tanta indignazione per le parole del papa e quelle degli alti prelati.La Chiesa da secoli si è sempre comportata così.Tutto bene, ma non toccate i loro principi e i loro previlegi perchè allora si scatena l'ira.Pensate cosa doveva essere l'Europa e l'Italia nel medioevo quando la Chiesa col suo immenso potere era egemone e eleggeva anche gli imperatori e i sovrani.Se ci penso mi vengono i brividi.

[luca] ha detto...

@luopiac: ti do ragione. Però il fatto che la Chiesa si comporti così da secoli dovrebbe far aumentare, non diminuire,l'indignazione!

Anonimo ha detto...

Ciao Luca il tuo post è davvero interessante e noto che molti temi che tratti interessano anche me. se ti va fai un giro sul mio blog http://blog.libero.it/apocalypseblog. ciao silente

luopiac ha detto...

Luca: hai ragione, ma spesso dopo l'indignazione (specie se nulla cambia) subentra la rassegnazione.

GIOVANNA ha detto...

IL FATTO CHE QSTE COSE ACCADNO "ANCORA", NN SIGNIFICA CHE DOBIAMO PENSARE A CHIUDERE GLI OCCHI E PROSEGUIRE VERSO L'ATTEGGIAMENTO DELL'INDIFFERENZA...
BOICOTTIAMO QST CHIESTA COSì FATTA...
NN PUò RAPPRESENTARE L'IDEA DEL BENE DI CUI LA RELIGIONE SI FA PORTAVOCE, PERCIò MORTE ALLA CHIESA! MORTE AL PAPA!

[luca] ha detto...

non so..
non so se davvero subentri la rassegnazione.
Forse hai ragione, ma allora coltiviamola questa indignazione: scrivere,parlare e manifestare!